Festival delle rose in Marocco

View of Bou Tharar village - Morocco, the Valley of Roses

View of Bou Tharar village – Morocco, the Valley of Roses

Compresa tra la città di Ouarzazate e le Gole di Dades in Marocco, si giunge in una valle dal nome insolito: Valle delle Rose, una delle più belle regioni naturali del Marocco, nota originariamente come meta di passaggio dei numerosi pellegrini che si recavano in visita a La Mecca.

Spostandosi appena fuori dalla valle e precisamente nella regione di Kelaat M’ Gouna, si può assistere alla manifestazione floreale, chiamata “Festa delle Rose, che si svolge ogni anno, dalla metà di aprile e la prima settimana di maggio, quando in tutta la valle le rose sono nel pieno della loro fioritura.

Non ci sono dei veri e propri campi coltivati a roseti, ma vi sono delle siepi o dei cespugli, che costeggiano il bordo interno di migliaia di appezzamenti e coprono una superficie di circa 100 ettari.

Queste rose che nascono nel deserto hanno delle particolarità, non solo per la grande varietà dei colori, ma soprattutto per l’intenso profumo che sprigionano una fragranza intensa, con una nota leggermente speziata, molto più forte delle rose che conosciamo.

Per tradizione sono le donne arabe avvolte nei loro caftani neri, con la fronte fasciata da stoffe colorate che raccolgono i boccioli la mattina presto o dopo il tramonto, sono in grado di cogliere fino a 3 o 4 chili, per poi portarli e venderli alle distillerie, che ne ricavano oli, essenze, profumi o la conosciuta acqua di rose.

E’ possibile non solo accedere alla distilleria, ma anche assistere al processo di scelta dei petali, all’essiccazione, alla lavorazione ed infine alla distillazione delle essenze.

Il Festival delle Rose è ricco di eventi, come le sfilate dei carri con i loro cavalieri con i vestiti tradizionali, ovunque si possono ascoltare le musiche tradizionali ed assistere a danze che si sono tramandate nei secoli.

Potrebbero interessarti anche...