Rottamazione auto: ecco dove rivolgersi per un servizio completo

Quando arriva il momento di rottamare un’auto o qualsiasi altro mezzo di trasporto che si ha necessità di sostituire, sorge sempre qualche difficoltà e spesso non si sa a chi rivolgersi.

 

In realtà, ci si può rivolgere anche al concessionario in cui viene acquistata la nuova auto, tuttavia spesso si acquistano auto usate oppure avvalendosi di servizi online, o ancora presso concessionari situati al di fuori del proprio territorio. Una serie di elementi che rende difficile chiedere direttamente la rottamazione.

 

L’alternativa sarebbe quella di rivolgersi direttamente ad un centro di demolizioni autorizzato, ma non sempre questo si trova in una zona di facile accesso. La soluzione ideale resta quindi quella di ricorrere ad un servizio professionale di  www.rottamazione-auto-roma.it, in grado di gestire la rottamazione e la demolizione con rapidità e serietà, sia sotto l’aspetto tecnico che burocratico.

 

Che cosa significa rottamare un veicolo?

 

La rottamazione non è altro che la demolizione effettiva di un’automobile o di qualsiasi altro veicolo, con relativa cancellazione dal PRA, il Pubblico Registro Automobilistico. In pratica, i centri di autodemolizione autorizzati, ovvero gli sfasciacarrozze, una volta ricevuto un veicolo da rottamare, hanno un mese di tempo per presentare la domanda di cancellazione dal PRA. Ovviamente, questa procedura è possibile solo per gli sfasciacarrozze che hanno ottenuto la relativa licenza da parte degli enti regionali.

 

Tecnicamente, la rottamazione consiste poi nella demolizione del veicolo, separando i diversi materiali con cui è stato realizzato, al fine di smaltirli correttamente, di gestire le sostanze inquinanti a norma di legge e di riciclare tutto quanto è possibile.

 

La procedura di rottamazione deve essere eseguita con attenzione, attenendosi alla normativa di riferimento e provvedendo, come abbiamo detto, sia a demolire fisicamente il veicolo che a eliminarlo dal registro pubblico. Occorre prestare la massima attenzione, poiché se la cancellazione dal PRA non viene completata correttamente, in futuro potrebbe verificarsi l’obbligo di pagare tasse e imposte arretrate.

 

Consegnando il veicolo al centro di demolizioni, è necessario accludere tutta la documentazione: libretto di circolazione e certificato di proprietà. Sarà poi il centro stesso a provvedere alla consegna agli uffici del PRA per la cancellazione.

 

 

Potrebbero interessarti anche...