Implantologia dentale: che cos’ e come si fa

Forse alcuni avranno già sentito parlare di implantologia dentale ma forse non è chiaro a tutti di che cosa si tratta nel dettaglio e soprattutto come si realizzano questi impianti per i denti perciò può esser utile a moltissimi fare un breve approfondimento sull’argomento per maggiore chiarezza.

Che cos’è l’implantologia dentale

Quando si parla di implantologia si fa riferimento a tutte quelle tecniche chirurgiche odontoiatriche che hanno lo scopo di sostituire i denti, uno o più. Chi ha perso i denti in modo parziale o totale, trova con i sistemi di implantologia dentale Sesto San Giovanni le soluzioni migliori, sia dal punto di vista della funzionalità che estetico per ritrovare l’alta qualità della vita.

Per realizzare gli impianti, si fa ricorso a soluzioni metalliche e non che sono inserite chirurgicamente nella gengiva e nell’osso. L’impianto spesso è composto da viti in titanio fissate nella mandibola o mascella per garantire massima fermezza. In altri casi, le protesi si fissano alla gengiva in base alle condizioni del paziente che può avere o meno problemi di ritiro gengivale.

Sono le soluzioni migliori che oggi il mercato presenta per ristabilire una corretta funzione masticatoria. Chi ha denti perfettamente funzionante e non ha problemi, è difficile capire quale sia il disagio di chi invece è affetto da edentulismo o patologie simili che colpiscono il cavo orale. Grazie all’implantologia si torna finalmente alla vita e alla normalità, ritrovando anche in senso figurato il sorriso e la fiducia in sé stessi.

I sistemi di implantologia dentale Sesto San Giovanni possono sostituire un dente mancante perché danneggiato o estratto, più denti o addirittura le intere arcate dentali.

Come si realizza un impianto

È stato già accennato brevemente prima ma vale la pena approfondire su come si realizza un impianto dentale. Si usano viti in titanio di tipo endosseo sommersi nella gengiva fino a quando non si fondono perfettamente con essa. Esistono però anche impianti iuxtaossea cioè con moncone fisso senza che sia sommerso nel colletto gengivale.

Potrebbero interessarti anche...